Mal d’Africa…

Giraffe, leoni e stampe safari o calde e variopinte fantasie geometriche; abiti lunghi  ampi e scivolati  o casacche sbracciate con larghi pantaloni;

turbanti  dai colori caldi e make up giallo,arancio o azzurro sulle palpebre; borse in cuoio e sandali infradito flat… sì, lo stile etnico di tendenza di quest’estate si ispira  al Continente Nero e anche ai gioielli tipici che le donne africane  indossano con semplice eleganza.

Nella mia testa, spesso all’improvviso, si accendono memorie- flash di colori e tramonti, di albe e riflessi, di movimenti fruscii ritmi odori della “mia Africa” un lungo viaggio, per metà percorso in compagnia di una troupe di Canale Cinco, che mi aveva lasciato sbalordita, intontita, inerme e piangente. La Tanzania,la Savana, le donne e bambine Maasai si sono intrufolate nella mia mente allora e non ne sono più uscite.

Per questo, quando mi sono imbattuta per caso in gioielli che hanno riacceso tutte quelle lontane emozioni mi sono perdutamente innamorata anche del programma che ha dato vita alla collezione disegnata da Francesca Torri Soldini, assieme ad alcuni suoi studenti del corso di Design del Gioiello dello IED di Milano, in un progetto di Women for Expo in collaborazione con Tanzania Maasai Women Art, un’associazione che sostiene alcuni gruppi locali di cooperative femminili nel villaggio Mkuro, appunto in Tanzania.

Abbiamo selezionato e ordinato i gioielli fatti a mano dalle donne Maasai: sono nella  Capsule Afrika …sono quelli fatti tutti di perline di vetro, infilate nel fil di ferro, proprio alla loro maniera… sono colorati, scenografici, irresistibili…e in linea con la tendenza del momento.

 

L. Angelini

L. Angelini

Romana, vive nella campagna toscana.Giramondo curiosa e intuitiva.
Per anni direttrice creativa di una catena di gioiellerie, ha ideato ed è alla testa di Bluepointfirenze.it
Seleziona gioielli e suggerisce il modo di indossarli secondo la sua idea di fascino.